Dove mangiare a Budapest

Dove mangiare a Budapest può rivelarsi una scelta ardua grazie ai numerosi locali e ristoranti della città, dai più esclusivi ai più casual.

Budapest è un mix unico per quanto riguarda la tradizione culinaria, in quanto ha influenze tedesche, ottomane, balcaniche e tipiche ungheresi. Ristoranti, street food, snack, fast food, zuppe, bar, caffè, take away, gulasch, pizza, langos, hamburger, hot dog e molto altro ancora: questa è l’enorme offerta culinaria di Budapest.

Proprio per questa ampia varietà, alla domanda su dove mangiare a Budapest sembrerebbe impossibile rispondere in un unico modo. La città pullula di locali di tutti i tipi e di tutte le fasce di prezzo, lasciando così solo l’imbarazzo della scelta. Queste numerose opzioni sono frutto proprio del mix che è riuscita a mantenere fra influenze esterne e tradizioni locali.

Quando si sceglie di mangiare a Budapest, si possono scegliere essenzialmente tre tipi di proposte culinarie: Street food, Pub in rovina e ristoranti classici.

Proviamo a capire quali sono i punti a favore di una scelta piuttosto che dell’altra, per trovare il modo migliore per scoprire la cucina di Budapest per ogni visitatore.

Street food

Per quanto riguarda lo street food, ci si deve subito togliere dalla mente che sia limitato a chioschi di kebab. Il posto di riferimento per provare il cibo di strada è senz’altro il Mercato Centrale di Budapest: qui infatti è possibile trovare qualsiasi tipo di piatto tipico.

Aperto dalle 6 della mattina alle 6 del pomeriggio, il Mercato Centrale è il luogo ideale dove mangiare il gulash, il piatto nazionale, oppure i langos, una sorta di grossa frittella servita calda e ricoperta di formaggio. La zona deputata al cibo all’interno del mercato si trova al primo piano: attenzione al fatto che durante le ore di punta può diventare parecchio affollata, e che i posti a sedere sono pochi.

Non vi sono troppi chioschi per strada a Budapest, ma oltre al Mercato Centrale vi sono numerosi locali di cibo da asporto alla moda, alcuni che si ispirano ai tipici fast-food, altri che propongono cibi più salutisti. Il punto di forza di mangiare in questi posti è che si può chiaramente mangiare vero cibo ungherese a prezzi modici.

Pub in rovina

Un’altra opzione che si ha nella scelta di dove mangiare a Budapest è quella di addentrarsi in un pub in rovina. Di solito questi locali sono specializzati per i dopocena a base di birra, ma alcuni di essi offrono degli ottimi menu di cucina nazionale e internazionale.

Alcuni di questi locali hanno una influenza spagnola o messicana. E’ il caso di El Rapido, famoso per le sue grandi tortillas e enchiladas, e del Kuplung, noto per i piatti messicani.

Più tradizionale, sebbene con diverse influenze libanesi, israeliane e mediorientali in genere, è invece il Mazel Tov. Aperto nell’estate 2014, è diventato in breve uno dei luoghi di ritrovo più amati di Budapest, grazie ai suoi ottimi piatti e all’ambiente innovativo a metà tra un giardino all’aperto e un pub in rovina, che riesce a colmare il divario fra un classico pub e un ristorante di tendenza.

In questi tipi di locali la spesa riesce ad essere ancora contenuta, soprattutto scegliendo un locale un po’ più isolato e meno preso d’assalto dai turisti. Gli orari di apertura sono molto favorevoli in quanto questi ristoranti hanno la cucina aperta praticamente per tutto il pomeriggio restano aperti fino a tarda notte.

Ristoranti classici

Naturalmente Budapest è piena di ristoranti di qualità per tutti i gusti e per tutti i portafogli. Sicuramente una cosa che non sfuggirà è la presenza di numerosi ristoranti turchi che si trovano ad ogni angolo; una nota a margine sulla cucina turca: nonostante in Italia la si associ al kebab o al cibo da “dopo-sbornia”, è una cucina ricchissima di sapori, piena di piatti complessi e che perde le sue radici in millenni di storia.

Ad esempio, si cita l’Etterem (parola che in ungherese significa proprio “ristorante”), che può essere un posto dove gustare un sostanzioso piatto a base di carne. Chi cerca invece un ristorante premiato dalle stelle Michelin, non potrà certo evitare il Costes, il posto più esclusivo della capitale. Situato sulla pittoresca Raday Utca, una vivace via interna brulicante di caffè, pub e ristoranti, il Costes si distingue in uno dei migliori stabilimenti di Budapest.

La scelta dei ristoranti a Budapest non si limita chiaramente ai due sopracitati, ma spazia tra un gran numero di opzioni. E’ proprio questa la possibilità che offre la capitale ungherese: una cucina di un certo livello, in ristoranti più o meno esclusivi. Ecco una lista di alcuni ristoranti da non perdere durante un soggiorno a Budapest.

Tour gastronomici a Budapest

Quale modo migliore per scoprire le pietanze locali che partecipare a un tour gastronomico? Ne abbiamo selezionati alcuni, scegliete quello che fa per voi.

Cosa mangiare a Budapest

La cucina ungherese è celebre per l’uso della paprika e per il famoso gulash

La cucina ungherese è famosa in tutto il mondo per i suoi sapori speziati e agrodolci. La paprica, sia dolce (csemege) che piccante (csipos), e il pepe sono sempre presenti nelle ricette non solo della cucina tradizionale ma anche in quei piatti figli di una vera e propria rivoluzione gastronomica della cucina ungherese che ha intrapreso la strada della modernità.

Tra i piatti più famosi ci sono il Gulash (Gulyas), una zuppa gustosa con spezzatino di manzo e, spesso, pasta, molto diverso da quello Ceco, ricco di strutto (o olio), cipolle, cumino, paprica, patate, carote, prezzemolo, peperoni e pomodori.

Le zuppe

Le zuppe in generale la fanno da padrone nella gastronomia ungherese: deliziose la zuppa di funghi e quella di patate, che in alcuni ristoranti potrete gustare con deliziose fettine di mele tostate a corredo, e molto buone anche la zuppa di cavolo, la zuppa di pesce gatto e, nel periodo estivo, quella di amarene ma il nostro consiglio è di sperimentare e assaporare la gamma di sapori, presenti in tutti i piatti, che vi impressioneranno sicuramente in maniera positiva.

Le Halaszl, le zuppe di carne, di verdura o di pesce, sono i primi piatti ungheresi e spesso variano da regione a regione.

Molto famoso anche il Porkolt, uno spezzatino di manzo, o carni miste, cotto in un soffritto di cipolla e strutto, aromatizzato con paprica, peperoni e pomodoro; si presenta in tavola con un sugo rosso e denso. Solo in Ungheria è insaporito con la tejfol, panna acida introvabile altrove. Oltre al noto salame ungherese, ci sono altri ottimi insaccati, come il teli szalami e il Pick szalami.

Nei menu dei ristoranti di Budapest troverete molto spesso l’anatra e il fegato d’oca. Tra i dolci tipici ci sono lo strudel, la crepe alla Gundel, gli gnocchetti di Somlo, il purè di castagne e le paste calde alla ricotta.

Alcolici

L’Ungheria è ricca di ottimi vigneti e sono moltissimi i vino di altissimo livello che potrete assaggiare nel corso del vostro viaggio, molto spesso a prezzi contenuti.

La Palinka è un’acquavite aromatica ai gusti di albicocca, pera, ciliegia o prugna che si accompagna con gli antipasti: libamaj, il patè di fegato d’oca, il korozott, tartine con crema di ricotta e cipolline speziate, e le pogacsa, focacce al forno condite.

L’amaro ungherese più famoso è l’Unicum, appartenente alla tradizione magiara.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare Budapest, le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 13 voti
Condividi